Soluzioni GammaDelta




Esoteric | Rotel | B&W Soluzione 4




“Evoluta”, “Elegante”, “Essenziale”, “Efficace”, queste le definizioni dell’Esoterica soluzione GammaDelta composta dal lettore, convertitore, preamplificatore digitale Esoteric SA-50 e quindi dal finale stereofonico Rotel RB-1582 per finire alle acustiche da pavimento B&W CM-9.






La proposta di GammaDelta si rivolge a chi ama coniugare tecnologia avanzata, eleganza formale a prestazioni di primo livello, puntando – con stile - alla sostanza delle cose. Questo Esoteric –Rotel - B&W è un sistema di ultima generazione, destinato ad inserirsi in ambienti anche piuttosto grandi, ideale per loft da single con il vizio della musica e per l’industrial-design.

Un campione… del bit
Lo spunto nasce dalla disponibilità del lettore CD/SACD Esoteric SA-50 (5.500 euro), dotato della nuova meccanica di lettura VOSP - di altissima qualità e fattura – e della raffinatissima conversione a 32 bit. L’eccezionalità della macchina, però, risiede nella sua inedita flessibilità d’uso e nell’eccellenza che profonde in ogni ruolo che viene a svolgere. Eh, sì, perché di ruoli ne svolge più di uno. Il primo – istituzionale, possiamo dire – è quello di accurata lettura & conversione D/A dei formati audio stereofonici CD e SuperAudioCD. Grazie a due processori da 32 bit dual-mono della Asahi Kasei, l’appassionato incontentabile può scegliere la modalità di conversione: prima chance, lasciarlo intatto così com’è; seconda chance, convertirlo 2x, terza 4x, ultima, trasporre il flusso PCM (CD) in DSD (SACD), più accurato. Fin qua, siam nel solco della tradizione Esoteric; laddove le cose pigliano una piega particolarmente intrigante è nella disponibilità di tre ingressi per l’audio digitale (1 ottico, 1 coassiale, 1 USB compatibile con Windows XP/Vista e Mac OSX). Ciò significa che lo SA-50, oltre a suonare magnificamente di per sé, mette a disposizione il suo pregiato convertitore D/A ad unità esterne capaci di produrre uno streaming musicale su una delle connessioni d’ingresso disponibili. Ecco allora che, oltre al contenuto dell’iPod, potete ascoltare - via SA-50 - tutte le playlist di iTunes (naturalmente in formato WAV, sarebbe pazzesco utilizzare una macchina di tale calibro con files audio MP3 compressi). A questa dotazione è molto intelligentemente associato un attenuatore digitale di volume, che consente allo SA-50 di pilotare direttamente un finale stereofonico, tramite le sue uscite in audio analogico, duplicate in standard XLR bilanciate, e RCA. Un colpo di genio? Più realisticamente, un prodotto ben pensato e da chi attento è al mondo della elettronica di consumo, il quale. Pur appartenente alla aristocrazia hi-fi, Esoteric non ignora le passioni e le abitudini dell’odierno ”uomo cablato” (o rice-trasmittente”…), con pc, cellulare, media-player in ogni luogo ed in ogni momento. Casa compresa. Illustrate le ghiotte prerogative dello SA-50, abbiamo bisogno di un finale, bello, potente ed affidabile per giustificare e premiare le sue qualità, e di un paio di casse acustiche, belle e buone pure loro, per dare voce al tutto. Associando i parametri di tecnologia avanzata, prestazioni, eleganza, flessibilità e rapporto qualità/prezzo (esiste, eccome, anche nella categoria High-End), GammaDelta ha optato per il finale stereofonico in classe A/B Rotel RB-1582 ed i diffusori Bowers & Wilkins CM-9.

Un tandem da grandi traguardi
Il finale stereofonico RB-1582 (1.350 euro) appartiene all’ultima generazione di elettroniche Rotel, la Serie 15, summa della filosofia Balanced Design Concept, alla quale l’Azienda si attiene da venticinque anni con costante successo. I finali in catalogo in questa serie sono quattro, due in classe A/B e due in classe D. Il più potente e sofisticato è, appunto, lo RB-1582, da 200w/canale su 8 ohm, con componenti selezionati audiophile-grade e tanta birra in regime dinamico dovuta ad un imponente sezione di alimentazione, a partire dal trasformatore toroidale. Le acustiche quasi non avrebbero bisogno di presentazione, tanto è stato il consenso e l’apprezzamento ricavato subito dopo la loro commercializzazione, sia da parte della stampa specializzata, sia da parte del pubblico più esigente. Modello di punta della Serie CM, il CM-9 (1.250 Euro cadauno) è un 3/vie con due woofer da 165 millimetri, con membrana in carta e Kevlar. Anche il medio è in Kevlar, ma privo di sospensioni, caratteristica distintiva della tecnologia FST, sempre di B&W (vedi sito per maggiori informazioni al riguardo). Il tweeter è in alluminio, con camera posteriore antirisonanza (tecnologia Nautilus™), e risposta virtualmente coincidente alle potenzialità audio del SACD. Il mobile può essere rifinito in palissandro, in lacca nera grand piano o wengé. Dimensioni: 990x200x300mm. (hxlxp).

Fate spazio
Il sistema, pur nel suo “minimalismo digitale”, è - e rimane - un impianto di gran classe a tutto tondo. La sinergia ampli-casse (le B&W presentano un minimo di impedenza di 3 ohm, valore sul quale il potente Rotel può rovesciare quasi il doppio della sua potenza nominale) può produrre un’elevata pressione sonora ed una generosa gamma di frequenze ed armoniche. Per non penalizzare queste qualità, è opportuno disporre di un ambiente non inferiore ai 30-35 metri quadrati, posizionando le casse a non meno di 1-1.5 metri dalla parete più vicina, ben lontane dagli angoli. Poggiate le elettroniche su supporti dedicati (vedi catalogo Solid Steel), così da garantirne i risultati, oltre che l’incolumità. Circa il cablaggio dei diffusori, è bene preferire dei cavi di lunghezza non superiore ai 2.5-3 metri, ed è consigliato il bi-wiring per migliorare il controllo e l’immagine. Per quello di segnale, usare un cavo RCA (il Rotel non ha ingressi XLR) di alta qualità con doti di controllo, ma non eccessivamente analitico.