Il proiettore dei miracoli




Cineversum Blackwing Two




Qualità cinematografica per emozioni a tutto tondo in una splendida livrea. Questo è il Blackwing Two, un proiettore di livello assoluto per appassionati dal palato fine che pretendono il massimo dal loro impianto. Silenzioso, luminoso, incredibilmente performante: è il proiettore definitivo.






Cineversum è sinonimo d’eccellenza. Tutti i proiettori a sua firma, dalla linea DLP che tanti proseliti ha trovato nel pubblico, fino a questa nuova Blackwing basata su tecnologia D-ILA, sono caratterizzati da una qualità assoluta, che li fa preferire a qualsiasi concorrente sul mercato. Ricordiamo, solo per fare un esempio, le incredibili performance del nuovo CV70 Ultra, proiettore DLP con matrice 1280x720 di ultima generazione, che polverizza letteralmente tutta la diretta concorrenza.
La linea Blackwing è invece caratterizzata - lo dicevamo prima - dalla tecnologia D-ILA, e annovera due prodotti a catalogo, il top di gamma è questo Blackwing Two, che ne è la diretta coniugazione verso il basso.

Anche bello
Dotato, quindi, di tecnologia e principi costruttivi del tutto simili a quelli a bordo del BlackWing, questo Blackwing Two si propone come “il” proiettore Hi-End con matrice Full-HD. In grado di prestazioni da brivido, utilizza tre pannelli LCOS D-ILA con risoluzione 1920x1080 e latenza inferiore a 4msec. Dotato del nuovo processore VXP™ di Gennum, che permette di ottenere prestazioni da primato anche con segnali in risoluzione standard, il BlackWing Two offre quindi una eccellente qualità di visione in qualsiasi condizione. I tre pannelli D-ILA da 1,8cm di cui è dotato, gesticono ogni canale cromatico (Rosso, Verde, Blu) in modo completamente autonomo e permettono al Blackwing Two di riprodurre colori estremamente saturi e totalmente privi dell’effetto arcobaleno. Il rapporto di contrasto offerto è di ben 15.000:1, ed è possibile anche grazie all’eccellente obiettivo, la cui originale particolarità è quella di avere un rapporto di tiro ampissimo e pari a 1,4-2,8 (zoom 2X), il che permette una agevole installazione in ogni condizione. L’ottica di precisione installata nel Blackwing Two permette anche di decentrare la proiezione in senso verticale dell’80% e in senso orizzontale del 34%.
Il sistema di gestione video incorporato, pilotato dal processore video VXP™ di Gennum, amministra a piena risoluzione qualunque segnale da 480i a 1080p, e permette l’aggiustamento fine dei parametri video, in modo da raggiungere il miglior compromesso tra la sorgente, lo schermo e la stanza nella quale avviene la proiezione.
Numerosi gli ingressi a corredo, tra cui HDMI, Component e i “soliti” SVideo e Composito; è ovvio che, con una macchina del genere, sono assolutamente da preferire HDMI o Component.
Con l’utilizzo di un sistema di raffreddamento a doppia camera si è riusciti, infine, a contenere il livello di rumore acustico generato in soli 22dB, pertanto è davvero il caso di dire che questo Cineversum Blackwing Two si vede, ma non si sente!

Visione
Il Blackwing Two è un proiettore incredibile. Grazie alla matrice Full-HD in tecnologia D-ILA, unita alla eccellente luminosità e all’elevato rapporto di contrasto di cui è dotato, è possibile utilizzare anche schermi molto grandi - abbiamo fatto il test con un telo da 3 mt circa di base senza nessun problema -. E allora diventa cinema. Con una riproduzione al di sopra di ogni sospetto. Tridimensionale, reale, con incarnati pieni, con una risoluzione sulle basse luci da primato assoluto. Qualsiasi film, ogni contenuto diventa godibile e foriero di incredibili soddisfazioni. Il rumore generato dal proiettore è praticamente nullo, e si riesce a godere della proiezione senza alcun inquinamento acustico, e ciò a dispetto di alcuni prodotti della concorrenza che certo non possono definirsi “silenziosi”. Anche la luminosità è superiore, e questo grazie a una lampada del tutto esclusiva in dotazione solo a questa macchina. Ci troviamo, quindi, in buona sostanza, di fronte a un proiettore definitivo, che può paragonarsi con le migliori realizzazioni anche di costo notevolmente superiore. Ottimo anche il processore video interno alla macchina, che riesce a deinterlacciare, duplicare e scalare il segnale video in modo egregio “soprattutto” in presenza di segnali a bassa risoluzione, come quelli provenienti dall’antenna o da un DVD standard.
É ovvio che le sorgenti HD come Blu-ray Disc o SkyHD danno risultati che è riduttivo definire stupefacenti.
Con l’adozione di un processore esterno come il DVDO VP50 si riesce a migliorare ancora, sia le performance con i segnali SD (Standard Definition) che, in molti casi, anche quelle con le provenienze HD, ma certo è un ulteriore costo non trascurabile che magari si può affrontare in un secondo momento.

Conclusioni
Il Blackwing Two è un proiettore eccezionale nella sua categoria di prezzo. Unisce doti di visione di livello assoluto a una estetica originale e particolarmente intrigante, per un risultato, sotto ogni punto di vista, davvero ineccepibile. Chi vuole il massimo e soprattutto vuole affrontare una spesa definitiva che si riveli un ottimo investimento anche per gli anni futuri, non può fare a meno di non prendere in seria considerazione questo Cineversum Blackwing Two, che affascina irrimediabilmente.